Cyberbullismo

1 ragazzo su 3 è stato vittima di cyberbullismo. La maggior parte delle volte è fatta da compagni di classe.

Sexting

Il 13%  nella fascia 9-12 anni ha ricevuto o visto immagini a sfondo sessuale. 1 su 3 li ha ricevuti da estranei.

Hate speech

il 31% dei ragazzi ha visto messaggi di odio rivolti ad individui per il colore della pelle, la religione la nazionalità.

Vogliamo rendere internet ed i social più sicuri e sereni, utilizzando l’intelligenza artificiale per combattere la violenza esercitata online contro bambini e ragazzi.

A chi si rivolge

Difende i ragazzi dai pericoli online, lancia l’allarme solo se ci sono minacce. Difende la privacy dei ragazzi.

Educa ragazzi al riconoscimento dei linguaggi e delle situazioni del cyberbullismo. Rileva il rischio di Istituto.

La tecnologia

U

Comprende il testo e riconosce schemi di comportamento a rischio ed anomalie nei profili.

Analizza immagini e video, individua nudità, frasi inappropriate, altri elementi di rischio.

g

Apprende nuovi modelli di comportamento, nuovi pattern, utili per la soluzione di nuovi casi.

s

Reagisce in tempo reale ai pericoli rilevati ed invia un allarme al genitore o al gestore dei profili.

Kaitiaki rispetta la privacy

Genitori ed operatori non possono accedere ai profili social dei figli o dei clienti, attraverso Kaitiaki.

~

I dati sono custoditi nel pieno rispetto del Regolamento Europeo GDPR sull’utilizzo dei dati personali.

Kaitiaki è un amico fidato e riservato: protegge gli utenti e lancia l’allarme solo quando rileva un pericolo.